Matteo Fedeli Bio Italiano
Matteo Fedeli bio.docx
Documento Microsoft Word [6.1 KB]
Matteo Fedeli Bio English
Matteo Fedeli bio Inglese.docx
Documento Microsoft Word [13.6 KB]

MATTEO FEDELI, violinista

La missione artistica di Matteo Fedeli è portare la voce degli strumenti dei celebri liutai cremonesi Amati, Stradivari e Guarneri al grande pubblico.

Ai suoi concerti intervengono migliaia di persone e vive in un mondo blindato di scorte e contatti segreti. Il circuito nel quale oggi si muovono questi preziosi strumenti, infatti, obbedisce ad un codice di estrema riservatezza.

Ambasciatore della Cultura italiana negli Stati Uniti per il Ministero degli Esteri, realizza ogni anno tour di concerti in diversi Stati americani toccando prestigiose sedi come la splendida Severance Hall di Cleveland. E’ stato nominato Funzionario per la Cultura presso il Consolato Italiano a Charleston nel South Carolina - U.S.A. e la sua attività è patrocinata dal Senato della Repubblica e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Per la grande sensibilità dimostrata nell’affiancare la solidarietà ai grandi eventi concertistici e a riconoscimento della sua carriera artistica è stato insignito della Croce di Cavaliere dell’Ordine di Malta, della Croce di Cavaliere di merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano e di due Paul Harris Fellow. E’ tra i fondatori dell’Orchestra Nazionale del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta.

Col Patrocinio del Consolato di Argentina, è stato protagonista di fronte a 5.000 persone di un grande concerto nel Duomo di Milano (presentato in anteprima alle Nazioni Unite di Ginevra) in occasione del 20° anniversario della scomparsa di Astor Piazzolla.

Realizza oltre 100 concerti ogni anno e recentemente si è esibito negli Emirati Arabi, Stati Uniti e Canada.

Attualmente collabora con l’organizzazione ‘Solo d’Archi Ensemble’ ed è impegnato nella promozione dei progetti ‘Suoni d’Autore’ e ‘The Soul of Guarneri’.

Matteo Fedeli per la sua attività utilizza il violino Andrea Guarneri del 1694 concesso in esclusiva da una collezione privata.


 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Matteo Fedeli